Pasta di Gragnano: ricette e abbinamenti

Cucinare un piatto di pasta non è semplice come sembra e per questo Pastificio d’Aragona vuole darvi i migliori consigli per la cottura e gli abbinamenti ideali con la Pasta di Gragnano IGP. La nostra Pasta di Gragnano si distingue per trafilatura, intensità al palato, capacità di contenere sugo, condimento e abbinamento prescelto.

A seconda del formato di pasta (liscio, bucato, spesso o sottile) si genera una diversa esperienza gustativa e sono necessari abbinamenti diversi. Scopri quali sono e come cucinare davvero bene questa eccellenza del territorio di Gragnano.

Pasta di Gragnano: la cottura perfetta

La Pasta di Gragnano è una delle eccellenze della cucina italiana ed è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo. Questo deriva dalla indiscussa qualità del prodotto, anche se per esaltarne la consistenza e il sapore è necessario saper cucinare e condire al meglio il prodotto. Cottura e abbinamenti non devono essere lasciati al caso, ma seguire regole precise.

Nelle case degli italiani una delle frasi più ricorrenti è “Butta la pasta quando l’acqua bolle!”, ma la cottura perfetta della Pasta di Gragnano richiede qualche accortezza in più. Partiamo dai litri di acqua necessari, che dipendono non solo dal peso della pasta, ma anche dal formato scelto.

In linea di massima va usato 1 litro di acqua ogni 100 grammi di pasta, anche se i formati più grossi come paccheri o rigatoni possono richiedere una quantità d’acqua ancora maggiore. La pasta di Gragnano deve letteralmente nuotare nell’acqua bollente e per questo è importante scegliere anche la pentola adatta.

Se per la basta corta va bene la classica pentola circolare, per i formati lunghi come gli spaghetti sono meglio pentole ovali, ricordando che è sempre meglio non spezzare la pasta.

Pasta di Gragnano: quali sono i condimenti ideali

Ogni persona ha abitudini e preferenze per il consumo di pasta e in ogni dispensa ci sono i formati più amati dalla famiglia, da abbinare a condimenti diversi. La cucina è, a differenza di quanto si possa pensare, una scienza esatta, e ogni formato di pasta Gragnano ha il suo condimento ideale. Ecco la guida di Pastificio di Aragona per ottenere il massimo da ogni tipo di pasta.

1. Paste lunghe

Sicuramente la pasta lunga più apprezzata sono gli spaghetti, veri signori della tavola italiana, ma non mancano tagliatelle, bavette e linguine. Questo formato è adatto a pesti o sughi con il pomodoro e a condimenti come le verdure, i formaggi o il cacio e pepe. Altrettanto interessanti sono gli abbinamenti con il pesce, come gli spaghetti con le vongole o allo scoglio.

2. Paste corte rigate e lisce

Su tutte vince sicuramente la penna corta rigata, con le scanalature regolari lungo il bordo, ma nella categoria rientrano anche sedanini, ziti e rigatoni. Il condimento ideale per questo formato sono il ragù di carne e le salse a base di verdure. La pasta corta liscia si abbina meglio con sughi a base di uova o formaggio.

paccheri e gamberi
paccheri con carciofi gamberi rossi e olive alla brace

3. Paste ritorte

La pasta ritorta più famosa sono i fusilli, ma molto apprezzati sono anche le caserecce e i celentani. Questo tipo di pasta si presta ad accogliere sughi particolari come i legumi e le verdure. La pasta più apprezzata è sicuramente la casareccia con la ratatouille, ma i palati più esigenti apprezzeranno anche i fusilli con zucchine, datterini e pistacchi.

Come vedi creare il piatto di pasta perfetto è una vera e propria scienza che noi di Pastificio D’ Aragona conosciamo bene. Per questo sul nostro sito trovi solo la migliore Pasta d Gragnano IGP e i formati più famosi e apprezzati non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Vieni a scoprirli!